Home

Cronista del Giornale di Vicenza "respinto" dal Procuratore della Repubblica

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Il cdr: "Inaccettabile"

Solidarietà al collega

Di seguito il comunicato pubblicato sul quotidiano berico il 13 aprile 2017

"Ieri mattina il collega de Il Giornale di Vicenza Matteo Bernardini è stato invitato a uscire dall’ufficio dal procuratore della Repubblica dallo stesso magistrato, che ha accolto invece i colleghi di altre due testate. Di fronte alla gravità del fatto, il Comitato di Redazione de Il Giornale di Vicenza, oltre ad esprimere solidarietà al collega a cui è stato impedito di svolgere il suo lavoro, esprime profondo sconcerto e preoccupazione per un comportamento grave e inusitato, oltre che discriminatorio, e che di fatto tende a impedire lo svolgimento dell’attività professionale al giornalista. Nel respingere e stigmatizzare ogni azione che nei fatti si risolva in una limitazione o compressione dell’esercizio della libertà di stampa il Comitato di Redazione de Il Giornale di Vicenza chiede l’immediato ripristino delle normali relazioni con la procura e respinge il divieto-intimazione adottato nei confronti del collega e impegna all’esercizio delle loro prerogative tutti gli organismi preposti alla tutela dell’autonomia e dell’indipendenza dell’attività giornalistica. Mai era successo che l’ingresso all'ufficio del procuratore vicentino venisse vietato ad un collega incaricato di raccogliere, per poi divulgarle, notizie di interesse pubblico"

 

 

Il CdR

Il Giornale di Vicenza

Copyright © 2017 SINDACATO GIORNALISTI del VENETO. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Copyright © 2010 - 2017  Sindacato Giornalisti del Veneto
S. Polo, Calle Pezzana 2162 VENEZIA 30125
email: info@sindacatogiornalistiveneto.it  

Notizie flash

Si comunica che gli Uffici del Sindacato, Casagit e Inpgi, apriranno solo nei pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 14 alle 17,30, mantenendo invariati gli orari degli altri giorni, dalle 9 alle 13, con chiusura al sabato.

 

 

INFORMATIVA:Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati potrebbero avvalersi di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Scopri di più CLICCANDO QUI.