Home

Robotizzazione, piattaforme web e richiedenti asilo: 2 seminari di formazione a Vicenza con Working Title Film Festival

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Due opportunità di formazione a Vicenza il 27 e il 28 aprile. L’associazione Lies Laboratorio dell’inchiesta economica e sociale, nell’ambito di Working Title Film Festival – festival del cinema del lavoro, organizza due seminari.

Il primo sulla robotizzazione e le piattaforme web e le conseguenze che hanno sul lavoro, e il secondo sul tema dei richiedenti asilo e del lavoro. I seminari, della durata di due ore, sono validi 2 crediti ciascuno.

“Platforms. Come piattaforme web e robot cambiano le forme del lavoro” (giovedì 27 aprile, ore 18.30 – 20.30, Polo Giovani B55, Contra’ Barche 55, Vicenza, iscrizioni sul portale Sigef entro il 25 aprile, 2 crediti formativi): un confronto fra giornalisti, ricercatori ed esperti di digital marketing sull’impatto delle nuove tecnologie digitali e della robotizzazione sul mondo del lavoro, a partire dai casi Uber e Foodora. I relatori sono Riccardo Staglianò (giornalista, inviato de “la Repubblica”, autore del saggio “Al posto tuo. Così web e robot ci stanno rubando il lavoro”, Einaudi, 2016), Alessia Camera (collaboratrice di “Wired”, digital marketing manager, nata a Vicenza e residente a Londra) e Maurizio Busacca (cultore della materia in Critical Management Studies a Ca’ Foscari e PhD student allo IUAV). Modera Giulio Todescan (giornalista, Lies e Venetoeconomia.it).

“Richiedenti asilo, rifugiati e lavoro. Cineasti, giornalisti e operatori sociali a confronto, per scardinare i luoghi comuni” (venerdì 28 aprile, ore 18.30 – 20.30, Polo Giovani B55, Contra’ Barche 55, Vicenza, iscrizioni sul portale Sigef entro il 26 aprile, 2 crediti formativi): una discussione fra operatori sociali, richiedenti asilo, registi e giornalisti sulle questioni, legate a doppio filo, dei richiedenti asilo e del lavoro. Ad essi si chiede di prestare lavoro gratuito, requisito di privilegio per ottenere lo status di rifugiato. Ma se la domanda di protezione subisce il diniego, perdono il diritto-dovere di lavorare; così i percorsi virtuosi di inserimento lavorativo vengono bruscamente interrotti. I relatori sono: Anna Bertrand (rete SenzaAsilo, Torino), Arouna Camara (richiedente asilo, servizio civile presso Arci Servizio Civile, Vicenza), Enrico Ferri (giornalista, Associazione Articolo 21), Soheila Javaheri (regista e montatrice, rifugiata politica a Trento), Razi Mohebi (regista e attore, rifugiato politico a Trento), Lara Scantamburlo (associazione progetto Sulla Soglia, Vicenza).

Copyright © 2017 SINDACATO GIORNALISTI del VENETO. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Copyright © 2010 - 2017  Sindacato Giornalisti del Veneto
S. Polo, Calle Pezzana 2162 VENEZIA 30125
email: info@sindacatogiornalistiveneto.it  

Notizie flash

Si comunica che gli Uffici del Sindacato, Casagit e Inpgi, apriranno solo nei pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 14 alle 17,30, mantenendo invariati gli orari degli altri giorni, dalle 9 alle 13, con chiusura al sabato.

 

 

INFORMATIVA:Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati potrebbero avvalersi di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Scopri di più CLICCANDO QUI.